ACQUA DOLOMIA MILIONI DI BOTTIGLIE

Sono 140 milioni le bottiglie che Sorgente Valcimoliana, per tutti Acqua Dolomia, prevede di produrre, entro il 2020, raddoppiando il numero di bottiglie di quest’anno. Proprio per far fronte a questo obiettivo è stata da poco inaugurata una terza linea di imbottigliamento per bottiglie in Pet. Un programma am­bizioso che porterà l’azi­enda pordenonese ad un ampliamento dell’export e di conquistare nuove aree nel nostro paese. Oggi Dolomia è ben presente nel canale Horeca, da alberghi, ristoranti e caffè, che rappresentano il 50% delle vendite ma è anche nella Gdo, in alcune regioni chiave, dal Triveneto alla Toscana all’Emilia. “ Stiamo lavorando molto nell’export”, dice Gilberto Zaina, amministratore delegato di Sorgente Valci­moliana, “ che oggi rappresenta il 14% del nostro giro d’affari. Dopo Cina, Ind­on­esia, Corea, Canada, Me­ssico, Russia e Polonia stiamo allargandoci in tutta l’ar­ea del Golfo, partendo da una delle maggiori catene alberghiere di Dubai. Oggi vendiamo complessivamente in ol­tre trenta paesi nel mo­ndo”. Dolomia ha fatturato 8 milioni di euro nel 2015 che, stando alle previsioni, saliranno a 9 a fine anno. Nu­meri im­portanti per un’azienda che ha iniziato la propria attività soltanto da otto anni.