ALLA RETE DEL NORDEST VANNO QUASI 9 MILIARDI

Quasi 9 miliardi di euro di investimenti nel breve periodo per  realizzazione/completamento/potenziamento di infrastrutture e nodi della rete del Nord Est: si tratta di 4 miliardi per le ferrovie (45% del totale); quasi 3,5 per strade e autostrade (40%) e circa 1,3 per porti e aeroporti (15%).Questi in sintesi i dati più rilevanti che emergono da un’indagine del Centro Studi di Unioncamere del Veneto nell’ambito dell’Osservatorio sui Trasporti, le Infrastrutture e la Logistica del Nordest (TRAIL Nordest). Sulla base delle ultime informazioni disponibili, tra i lavori cantierati e cantierabili spiccano i cantieri della Galleria di base del Brennero e della linea AV/AC nel tratto tra Brescia e Verona per le infrastrutture ferroviarie; la Terza corsia dell’Autostrada A4 Venezia-Trieste e la Pedemontana Veneta, che avanza lentamente, per le infrastrutture stradali; i porti di Venezia Trieste e Ravenna, che hanno avviato interventi per migliorare l’accessibilità da mare e l’interconnessione viaria/ferroviaria con la rete principale nazionale per una maggior competitività con gli altri scali portuali europei. “Il nuovo portale dell’Osservatorio – dichiara Giuseppe Fedalto presidente di Unioncamere Veneto – è uno strumento informativo a supporto delle scelte di amministratori e soggetti istituzionali ma anche a beneficio di tecnici, studenti e ricercatori universitari che si interfacciano per avere una fotografia dello sviluppo infrastrutturale del Nord Est”.