BANCHE VENETE, INCHIESTA

E’ previsto un incontro con il presidente Dolcetta (Bpvi).

 La Regione Veneto vuole un’inchiesta sulla crisi di Popolare di Vicenza e Veneto Banca e oggi il Consiglio Regionale si esprimerà in questo senso, con una votazione che non dovrebbe riservare soprese. Sempre per oggi è previsto un incontro con il presidente dell’istituto berico, Stefano Dol­cetta, per parlare del futuro della banca. “Un colloquio sul futuro e non un’audizione”, si sottolinea da Vicenza. Il tutto in vista dell’appuntamento del 19, quando ci sarà un Consiglio regionale straordinario dedicato a come sostenere famiglie e imprese che di queste difficoltà delle due banche sono vittime.“Un consiglio regionale straordinario – rimarca la capogruppo Pd, Alessandra Mo­retti – che abbiamo chiesto noi” e che, fra le altre cose, dovrebbe vedere individuato anche il ruolo che Veneto Sviluppo può ricoprire. Per il resto, poi, sarà fatta un’analisi sulla fattibilità dei vari interventi che la Regione può mettere in campo. Proprio questo è uno dei temi che oggi, in un faccia a faccia a palazzo Balbi, sede della giunta, è stato affrontato dalla stessa Moretti e dal presidente Luca Zaia, con una discussione a tutto tondo sui problemi del veneto e sulle sfide da affrontare. “Un Consiglio straordinario sul nodo del risparmio e delle Banche popolari è un atto dovuto non solo ai risparmiatori e a chi ha investito nelle nostre banche, ma ai veneti e all’intero sistema socio-economico regionale”, aveva sottolineato il presidente del parlamentino Roberto Ciambetti. La proposta di istituire questa commissione d’inchiesta sarà discussa in I Commissione, Bilancio….