BANCO E BPM STRADA GIUSTA di Achille Ottaviani

Settimana orribile per il Banco Popolare e Bpm. Ultimi fuochi di artificio in borsa prima del matrimonio. Fatti prevedibili. La pressione a ribasso sui titoli esercitata in questi giorni fa parte delle regole del gioco. Poi arriveranno momenti assai più positivi. Il piccolo terremoto borsistico non modifica nemmeno di una virgola il progetto ed i termini del piano di integrazione tra i due importanti istituti di credito. Quello che è stato deciso è un progetto sicuramente vincente che creerà valore e darà le giuste soddisfazioni agli investitori. Il matrimonio tra Verona e Milano sono convinti tutti è cosa che si deve fare. Soprattutto in un momento storico per il settore bancario che è interessato da un cambiamento epocale. La banca non può più essere ciò che è stata in passato. Banco e Bpm intendono realizzare, a ragione, un modello di istituto innovativo su scala più grande che abbia una massa critica che possa diventare un riferimento per l’intero sistema.