BANCO POPOLARE: “SOLO LEGITTIMA DIFESA” Esposto di Saviotti in Consob contro le “stupidaggini “ di Morgan Stanley. Un Fondo Atlante-bis è il benvenuto.

Un fondo Atlante bis e l’intervento pubblico sono i benvenuti. Queste le dichiarazioni di Pier Francesco Saviotti, amministratore delegato del Banco Popolare , a margine dell’assemblea dell’Associazione bancaria italiana. Il Banco sta procedendo con iniziative proprie per gestire la questione dei crediti deteriorati, ma un aiuto del governo non è da escludersi come soluzione eccezionale, se “serve, come serve, a risolvere i problemi temporanei del Paese”, anche se tale soluzione non coinvolgerebbe la banca veronese.Saviotti ha negato un ulteriore contributo del Banco al fondo Atlante, le cui voci su una possibile ricapitalizzazione continuano a susseguirsi: “nessuno ci ha chiesto altri soldi”, ha detto Saviotti,. “, la rete regge e i clienti sono ancora affezionati perché non li abbiamo mai traditi”. Non è mancato un commento allo scontro con Morgan Stanley, vicenda che si arricchisce di un nuovo particolare: ieri il Banco Popolare  ha depositato in Consob un esposto relativo al report pubblicato  fa dal broker americano Morgan  Stanley, documento dove veniva preannunciato che la banca non sarebbe stata in grado di superare gli stress test di fine luglio.”Il fatto che in un momento di turbolenza e volatilità dei mercati come questo una casa di investimento importante esca dicendo stupidaggini ci ha imposto una legittima difesa”, ha dichiarato a gran voce il top manager.