BERMAT, LA STARTUP CHE CORRE IN AUTO Ha lanciato una campagna di equity crowdfunding: raccolti 110 mila euro

Bermat, la startup innovativa con sede nel Polo della Meccatronica di Rovereto (TN), ha lanciato una campagna di equity crowdfunding sulla piattaforma Mamacrowd, per trovare finanziamenti e nuovi soci. L’obiettivo di questa realtà, che attualmente e’ già ben strutturata ed e’ stata invitata a Singapore per il summit sull’additive manufacturing e’ quello di acquisire soci investitori per crescere ancora e diventare ulteriormente concorrenziale sul mercato. Bermat, per perseguire questo obiettivo, ha scelto di avvalersi dello strumento dell’equity crowdfunding, attivando una campagna su Mamacrowd, la prima piattaforma italiana per capitale raccolto che permette di investire in startup e PMI innovative completamente online. In questi giorni di campagna online Bermat ha raccolto più di 110mila euro riscuotendo un forte interesse tra gli investitori e gli appassionati. Bermat realizza auto sportive totalmente personalizzabili, in ottica di rendere ogni vettura un pezzo unico, cucito su misura per il proprietario, superando i limiti di standardizzazione imposti dal mercato attuale e diventando un prodotto di altissima qualità e molto ricercato. Per questo è stata segnalata da Quattroruote come vincitrice del concorso organizzato da Digital Magics ed Euro Engineering, denominato Car Innovation 2016, ed e’ stata citata come la start up dell’evento con il miglior progetto innovativo in ambito automotive. Paolo Gregori, direttore ProM Facility di Trentino Sviluppo afferma: “Berm­at è una startup innovativa unica nel suo genere, che realizza un prodotto meccatronico che può fortemente impattare sul mercato della personalizzazione dell’auto. Fin da subito Trentino Sviluppo ha creduto fortemente in questo progetto e mette a disposizione ProM, la facility tecnologica che supporta la prototipazione rapida e l’additive manufacturing”.“Il futuro di Bermat? Se ne parlerà Sabato 25 Novembre, alle ore 10.30 al Museo Nicolis di Villafranca di Verona, davanti a professionisti, investitori e clienti- afferma Matteo Bertazzolo, CEO e fondatore della startup.