BIO NOTTE & GIORNO PER BATTERE LA CRISI

Nonostante la crisi in atto, nel settore dei mobili, la cucina si dimostra sempre l’elemento di traino negli acquisti degli italiani.  E’ stato infatti registrato un record di export delle cucine italiane, con vendite che hanno segnato un grande dinamismo tra gennaio e settembre 2015, con un incremento del 10%, raggiungendo punte del 78,3% negli Stati Uniti, del 38,6% nel Regno Unito, e del 39% in più in Cina, andando a compensare così il crollo registratosi in Russia, pari a quasi un 23% in meno. Lo rendono noto gli esperti Antonella Caviglia e Raffaele Volgarino di ‘Bio Notte&Giorno’. “Anche in Italia”, dicono, “dopo un periodo di decrescita del settore che ha fatto registrare complessivamente un calo nel venduto del 19% circa, dovuto alla lunga crisi in atto, si è tornati a crescere, tant’è che il comparto cucine ha registrato un promettente 3% in più nel 2015, al di là della persistente stagnazione delle compravendite immobiliari e del mercato degli affitti pressocchè fermo”. ‘Bio Notte&Giorno’ (www.bionottegiorno.it) nasce nel 2001 a Torino come centro per l’arredamento green & ecosostenibile, uno dei pochi in Italia a proporre mobili concepiti esclusivamente in linea con i canoni della moderna bioarchitettura, seguendo i gusti e le esigenze dei consumatori lungo tutto il processo di filiera dell’arredamento, ristrutturazione immobiliare compresa.