Bofrost rinnova la filiale Registrato un aumento del fatturato di 1,7 milioni di euro Trasloco completato. Prevista l’assunzione di 8 nuovi venditori

Bofrost punta sul mercato della provincia di Treviso e zone limitrofe, dove negli ultimi tre anni ha fatto registrare un aumento del fatturato di 1,7 milioni di euro. E la più importante azienda italiana di vendita diretta di alimenti surgelati intende crescere ancora: per questo ha scelto di rinnovare la propria sede nel comune di Casale sul Sile e di assumere 8 nuovi dipendenti come venditori, oltre a ricercare nuovi collaboratori come promoter commerciali. Commenta l’amministratore delegato di Bofrost Italia Gianluca Tesolin: «La filiale Bofrost di Casale sul Sile è stata protagonista di una delle migliori performance degli ultimi anni e ha ancora ottimi margini di crescita. Il cambio di sede è per noi una scelta strategica che rientra nei programmi di ampliamento dell’azienda. Attualmente serviamo sul territorio 16mila clienti e prevediamo di acquisirne di nuovi grazie all’assunzione, nei prossimi mesi, di 8 nuovi dipendenti con il ruolo di venditori. Inoltre ricerchiamo una decina di collaboratori che opereranno come promoter commerciali». La nuova filiale in via Martin Luther King, in un edificio di proprietà più grande e funzionale della storica sede precedente, attiva fin dal 1988, è stata inaugurata venerdì. Vi hanno già traslocato i 48 dipendenti attuali –tra venditori, magazzinieri, personale amministrativo e promoter commerciali– e i 33 automezzi refrigerati che saliranno a 40 per servire la zona di Treviso e alcuni comuni limitrofi delle province di Venezia e Padova.