Boscaini guida federvini e diffonde lo stile del bere

Sandro Boscaini, presidente di Masi Agricola, è stato riconfermato Presidente di Fed­ervini nel corso dell’­Assemblea annuale. Boscaini, classe 1938, veronese della Valpolicella, rappresenta la terza generazione di una storica famiglia di viticoltori. Dal 1978, anno in cui è diventato presidente dell’azienda di famiglia, ha avviato l’internalizzazione dell’azienda, puntando decisamente sul binomio tradizione ed innovazione. Un approccio che ha seguito con successo anche nei due anni di presidenza. “Le sfide del prossimo biennio sono numerose, ma ho percepito una grande fiducia nei miei confronti da parte dell’Assemblea” ha dichiarato Boscaini. “I numeri sono confortanti: nel 2016 l’Italia è l’unico, tra i massimi paesi produttori, ad avere avuto un andamento positivo: da qui bisogna ripartire con ancora più slancio e volontà”. L’ assemblea ha rinnovato anche le altre cariche statutarie: Pietro Mastroberardino è stato rieletto presidente del Gruppo Vini; Micaela Pallini, vice presidente e amministratore delegato di Pallini SpA, ha ricevuto la nomina di presidente del Gruppo Spiriti, mentre Sa­brina Federzoni, è stata nominata al vertice del Gru­ppo Aceti. Tra le iniziative da rimarcare è sicuramente da annoverare la campagna #Beremeglio, che con Sandro Boscaini ha ricevuto un deciso impulso. L’importanza di coinvolg­ere i bartender nella co­municazione del bere responsabile è infatti elemento fondamentale per diffondere capillarmente sul territorio lo ­‘stile mediterraneo’ del bere.