BPVI E QUOTAZIONE IN BORSA: OFFRE IL 2% SUI CONTI A 6 MESI L’offerta è valida per le nuove somme sui depositi. Importo minimo di 1.000 euro. Sabato assemblea dei soci.

Banca Popolare di Vicenza ha comunicato di aver depositato in Borsa la domanda di ammissione alla quotazione delle proprie azioni e in Consob la richiesta di approvazione del prospetto  relativo all’Offerta pubblica di sottoscrizione. Sabato 5 marzo l’assemblea della popolare verrà chiamata a votare la trasformazione in Spa dell’istituto veneto con un contestuale aumento di capitale da 1,763 miliardi di euro.Intanto la banca sta offrendo sul proprio sito un allettante tasso di rendimento per chi deposita nuove somme sui suoi conti vincolati.L’istituto offre il 2% a sei mesi.  L’offerta è valida per le nuove somme su depositi richiesti presso le filiali o tramite il servizio di internet banking BPViGO! nel periodo compreso tra il 01/06/2016 e il 30/04/2016″, scrive la banca.L’importo minimo è di mille euro, il massimo di dieci milioni di euro.L’aumento di  capitale e  la quotazione della Popolare di Vicenza, oggi presieduta da Stefano Dolcetta, sono entrambi subordinati all’approvazione da parte dell’assemblea dei soci. Bnp Paribas  Corporate & Institutional Bank, J.P. Morgan Securities, Deutsche Bank   London  Branch,  Mediobanca -Banca  di  Credito  Finanziario e  UniCredit  agiranno   in qualità di Joint Global Coordinators e  Joint Bookrunners dell’operazione. Unicredit sarà  inoltre responsabile  del collocamento  per l’offerta pubblica e sponsor. Advisor finanziario dell’operazione incaricato all’emittente è Vitale & Co.