CONCILIAZIONE PARITETICA PER CHI HA PERSO I RISPARMI

Dopo le proteste e le azioni legali dei soci che hanno perso gran parte dei loro risparmi, Veneto Banca con mette sul piatto la proposta di una procedura di conciliazione paritetica con i clienti a cui ha venduto azioni o obbligazioni che nel frattempo si sono deprezzate di più dell’80%. Il consiglio di amministrazione dell’istituto di Montebelluna ha deliberato di dare mandato al management di verificarne la “fattibilità” per definire le controversie. Il prossimo passo, annuncia una nota della banca, sarà verificare la disponibilità delle associazioni dei consumatori ad attivare questa soluzione. Poi andranno definiti contenuti, modalità e criteri del protocollo di intesa volto a regolare la procedura. Proprio venerdì i piccoli risparmiatori sono scesi ancora in piazza, a Montebelluna, per protestare contro le popolari venete. “Vogliamo testimoniare con i fatti la volontà del Consiglio e della Banca di tenere al di sopra di tutto la tutela e la soddisfazione dei suoi clienti – ha detto il presidente Pierluigi Bolla.La conciliazione paritetica  sarebbe gratuita e garantirebbe tempi brevi per la definizione.