CONFINDUSTRIA: A TRATTARE CI VA ZUCCATO

Il presidente degli industriali veneti ha ricevuto l’investitura ufficiale a trattare per il nome del dopo-Squinzi.

Dopo la riunione a Mogliano Veneto, continuano i movimenti all’interno di Confindustria. Il presidente degli industriali veneti, Roberto Zuccato, ha ricevuto l’investitura ufficiale dei colleghi del Nordest a trattare per il nome da sostenere per il dopo Squinzi. Secondo quanto spiega uno dei presidenti “si tratta di un gruppo che si è riunito in una sorta di ‘permanente’” e che, a fronte di novità, come ad esempio una candidatura forte che emergesse dal Nord Ovest o dallo stesso Nordest, “è pronto a riunirsi anche in pochissimo tempo per valutare”. Il mandato di Zuccato sarà dunque quello di sondare il terreno e di esplorare possibili candidati che piacciano “ai suoi” senza escludere l’ipotesi di trovare un nome anche all’interno dei confini delle Venezie. A questo proposito, però, sembra che il nome di Alberto Baban come candidato del territorio non incontri il sostegno dei colleghi.Francesco Gaetano Caltagirone, Gina Nieri (Mediaset), l’ex presidente di Federacciai Giuseppe Pasini, sarebbero tra i nomi entrati nel “paniere” da cui verranno sorteggiati i tre saggi che determineranno le candidature finali per la corsa alla presidenza di Confindustria. Nella lista, ancora riservatissima, al momento dovrebbero comparire il costruttore di Agrigento Giuseppe Catanzaro, Adolfo Guzzini, della Guzzini Illuminazione di Macerata, Giorgio Marsiaj di Torino, Luca Moschini di Napoli e Valentino Vascellari di Belluno. …