CREDITO VALTELLINESE: FINISCE L’ERA DE CENSI TOCCA AL DELFINO FIORDI

Assemblea storica per il Creval  che ha sancito la fine di un’epoca e l’inizio di una nuova fase all’insegna della continuità. L’addio dello storico presidente Giovanni De Censi non provocherà terremoti ai vertici dal momento che a succedergli sarà il delfino naturale Miro Fiordi che lascia così la carica di ad e sale alla massima poltrona.”C’è un tempo per ogni cosa”. Così De Censi, citando l’Ecclesisaste, ha annunciato all’assemblea degli azionisti del Creval  la sua rinuncia ad assumere cariche operative all’interno del gruppo. Un passo indietro tanto annunciato quanto pesante per un banchiere entrato al Valtellinese nel 1958, vicedirettore nel 75, direttore generale nell’81, ad nel 96 e presidente dal 2003.Per il resto l’assemblea di Morbegno, l’ultima con lo status di popolare, è stata piuttosto movimentata con le due liste a confronto. Alla fine la vittoria per Innovazione e Tradizione è stata netta (7.632 voti) e la lista ha conquistato la netta maggioranza nel nuovo consiglio con Fiordi,De Censi, Elena Beccalli, Mariarosa Borroni, Michele Colombo, Gabriele Cogliati, Isabella Bruno, Tolomei Frigerio, Paolo Scarallo, Paolo Giudici, Alberto Sciumè, Maria Elena Galbiati e Gionni Gritti.