CROMOLOGY ITALIA TRA ESTETICA E TECNICA

Una squadra di lavoro tutta italiana, guidata dal nuovo direttore generale e AD Massimiliano Bianchi, un centro mondiale a Porcari per ricerca e produzione dei coloranti, 25 milioni di euro investiti negli ultimi 5 anni per lo sviluppo aziendale. Così si presenta a maggio 2016 Cromology Italia (ex Materis Paints), azienda leader nel mercato dei prodotti vernicianti con marchi storici come MaxMeyer e Duco che, anche attraverso il cambio del nome, esprime la volontà di focalizzarsi sul proprio core business ovvero la scienza del colore al servizio della protezione e della valorizzazione del proprio modo di abitare, un’alleanza tra tecnica ed estetica per diventare punto di riferimento per le pitture professionali. In Italia Cromology, con oltre 120 milioni di fatturato, 500 dipendenti, un Hub logistico e due stabilimenti produttivi che occupano una superficie 80 mila metri quadrati, punta a crescere nei prossimi 3 anni per rinforzare la quota di mercato e la sua posizione di leader. In un periodo (2013 – 2015) dove il mercato è sceso del 2% il fatturato dell’Azienda ha tenuto e la quota di mercato è passata dal 22,5% al 23,2. «La sede di Porcari è stata scelta grazie al know how che da sempre abbiamo in questo settore così specifico tanto che il Gruppo ha investito solo nell’ultimo anno oltre 1 milione di euro. Per i coloranti abbiamo investito in una linea di produzione specifica che utilizza uno speciale imballo flessibile. L’innovazione è per noi un investimento strategico» commenta Massimiliano Bianchi.