DIMISSIONI IRREVOCABILI Squinzi ha lasciato la presidenza dopo la richiesta “irrituale” di Boccia a lasciare l’incarico. Nominati Robiglio e Abete.

Il consiglio di amministrazione del Sole 24 ore , riunito  a Milano, ha nominato Carlo Robiglio presidente e Luigi Abete vice presidente. Le due nomine saranno pro-tempore fino alla prossima assemblea convocata in prima convocazione per il 14 novembre e in seconda per il 21 dello stesso mese. Lo rende noto un comunicato della società. Alla riunione erano presenti i consiglieri Luigi Abete, Niccolò Dubini, Marcella Panucci, Carlo Robiglio, mentre era assente l’amministratore delegato Gabriele Del Torchio (ricoverato in ospedale ndr) ed il consigliere Maria Carmela Colaiacovo.  Ha quindi preso atto delle dimissioni ”irrevocabili e con effetto dal 30 settembre” dei consiglieri Giorgio Squinzi, Mauro Chiassarini, Claudia Parzani, Carlo Pesenti, Livia Pomodoro, e delle dimissioni ”sopravvenute in data 1 ottobre di Maria Carmela Colaiacovo, la quale resta componente del Consiglio di Amministrazione in regime di prorogatio”.Le dimissioni sono state motivate da Pesenti, Pomodoro e Parzani con la ”richiesta irrituale” che arrivata da Confindustria sulla disponibilità a lasciare l’incarico. Sul futuro del quotidiano sono però arrivate le rassicurazioni del presidente degli industriali, Vincenzo Boccia.La notizia delle dimissioni è arrivata il giorno dopo il cda sui conti, proprio mentre l’amministratore delegato Del Torchio si sottoponeva ad un intervento chirurgico d’urgenza al cuore, felicemente riuscito.