ECONOMIC REPORT VENETO: CON IL PIL CHE SALE A + 1,3% SARÀ UN ANNO SENZA SPINTA

Dopo un 2015 al di sotto delle attese, per l’anno in corso si prospetta una moderata crescita dell’economia veneta. Il +0,8% del Pil a fine 2015 dovrebbe infatti diventare un +1,3% a fine 2016, in linea col Nordest (+1,4%), mentre un’accelerazione di qualche punto decimale (+1,6%) si prospetta nel biennio 2017-2018. Il quadro sullo stato di salute del Veneto e le prospettive per l’immediato futuro è stato tracciato  nel corso della presentazione di Veneto Economic Report 2016, realizzato dal Centro Studi di Unioncamere del Veneto. «La risalita si presenta ancora lunga e non priva di difficoltà. Oggi più che mai occorre aiutare le imprese ad agganciare i deboli segnali di ripresa: internazionalizzazione, semplificazione, accesso al credito ed efficienza della giustizia sono alcune delle priorità» – il messaggio di Giuseppe Fedalto, presidente di Unioncamere del Veneto.Lo scenario per il 2016 indica un andamento meno favorevole per le esportazioni, “bloccate” al +3% e frenate dalle prospettive incerte del commercio internazionale, ma sarà la domanda interna ad avere un ruolo rilevante con un +1,6%.