FABER CONQUISTA L’ESTERO L’azienda è un esempio concreto del Made in Italy Raggiunto un fatturato export di oltre 3,3 milioni di euro.

Faber Officine Meccaniche è un esempio concreto di successo di export del Made in Italy manifatturiero che, grazie a una lungimirante strategia di internazionalizzazione intrapresa con il supporto di Co.Mark, azienda italiana del  Gruppo Tecnoinvestimenti specializzata in servizi di Temporary Export Management, ha realizzato in soli due anni oltre 3,3 milioni di euro di fatturato in export attraverso la vendita di componenti per valvole industriali – corpi e chiusure – per il settore Oil&Gas. Questi importanti risultati sono stati raggiunti grazie al supporto strategico del Temporary Export Specialist di Co.Mark, con un lavoro iniziato a metà del 2014 che ha portato al conseguimento di ricavi per 235.000 euro, passando a 1,97 milioni del 2015 fino a un incoraggiante inizio del 2016 nel corso del quale sono già state finalizzate vendite export per 1,1 milioni di euro.“Da quando è stata fondata la nostra azienda, ci siamo posti come obiettivo una costante crescita verso traguardi sempre più ambiziosi, stimolanti e impegnativi. E’ in quest’ottica che rientra la collaborazione con Co.Mark: avevamo bisogno di adottare metodologie di lavoro, strumenti e competenze per migliorare la nostra capacità di proporci in modo efficace anche all’estero, valorizzando il nostro know how”, dichiara l’ingegner Ivan Facchinetti di Faber Officine Meccaniche.