GENERALI, CALTAGIRONE COMPRA 9,12 MILIONI DI TITOLI

Francesco Gaetano Caltagirone si rafforza in Generali. L’imprenditore, che è vicepresidente della compagnia triestina, ha acquistato sul mercato il 25 febbraio 750.000 azioni Generali al prezzo unitario di 12,16 euro per un controvalore complessivo di 9,12 milioni di euro, tramite la Soficos srl.Quanto al fronte ricambio al vertice è intervenuto il presidente e attuale group ceo di Generali, Gabriele Galateri di Genola:”Il futuro amministratore delegato dovrà orientare la sua azione verso tutti gli stakeholders e, particolarmente, le reti distributive, dove, gli agenti ricoprono certamente un ruolo fondamentale” ha scritto Genola scrive nella sua lettera di riscontro ai rappresentanti degli agenti europei della compagnia che avevano espresso timori legati alla nomina del nuovo ceo.In base al sito Generali, il gruppo Caltagirone al 25 febbraio scorso deteneva complessivamente il 2,44% del capitale di Generali, di cui è il terzo azionista alle spalle di Mediobanca (13,28%) e della Delfin di Leonardo Del Vecchio (3,18%).