GENERALI, CALTAGIRONE È IL SECONDO AZIONISTA

Francesco Gaetano Caltagirone arrotonda ancora la partecipazione in Generali, salendo al 3,19% del capitale e diventando secondo azionista alle spalle di Mediobanca (13,21%) e davanti alla Delfin (3,16%) di Leonardo Del Vecchio. Caltagirone, che e’ anche vice-presidente della compagnia assicurativa, ha acquistato nei giorni scorsi in due distinte operazioni un totale di 900mila azioni del Leone per un controvalore complessivo di 10,43 milioni di euro. Come emerge dalle comunicazioni sull’Internal Dealing di Borsa, il 15 giugno gli acquisti sono avvenuti a 11,65 euro per azione, su 662.239 titoli, mentre il 16 giugno il prezzo unitario e’ stato di 11,45 euro su un pacchetto di 237.761 azioni. Il 16 giugno Caltagirone ha anche proceduto alla vendita di due pacchetti – da 500 mila l’uno – di opzioni Generali ‘put American style’, con scadenza 19 settembre, per un controvalore di poco meno di un milione di euro, aventi come sottostante un milione di azioni della societa’. Caltagirone a fine maggio deteneva il 3,13% di Generali, raggiunto dopo una corposa campagna acquisti iniziata a febbraio.