HUAWEI INVESTE SUL WEB E CREA IL SUO TABLET-PC

Huawei entra nel mondo dell’informatica di consumo. Il marchio cinese sta infatti lanciando in Italia MateBook, un dispositivo due in uno, ovvero un tablet che può essere inserito in una tastiera offrendo in questo modo le stesse possibilità di un pc, con il sostegno di campagne di comunicazione sulla stampa specializzata e sul web per un investimento sotto il milione di euro. «Con questo prodotto entriamo nel segmento dei convertibili e dell’informatica di consumo», spiega Lindoro Ettore Patriarca , marketing director per l’Italia di Huawei consumer business group, divisione dell’azienda tecnologica che commercializza smartphone, tablet e mobile router e che nel primo semestre del 2016, a livello globale, ha raggiunto 77,4 miliardi di yuan (circa 10,5 miliardi di euro) di fatturato con un incremento del 41% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, con oltre 60 milioni di smartphone venduti (+25%).Basato su sistema operativo Windows 10 e con un processore Intel Core M di sesta generazione, venduto nelle catene di elettronica di consumo a 999 euro, il tablet si rivolge a un pubblico di professionisti e businessman.