HYPO BANK E LIQUIDAZIONE AVVIATA LA PROCEDURA

E’ arrivata la comunicazione di avvio di procedura per tensioni occupazionali in Hypo Bank, con l’individuazione di «una nuova procedura di licenziamento collettivo per 157 dipendenti (122 nelle filiali e 35 nella sede centrale)». Una procedura che fa seguito al licenziamento di quasi 100 lavoratori avvenuto nel 2013, spiegano la Rsa di Hypo Alpe-Adria-Bank e le sigle sindacali Fabi, First-Cisl e Fisac-Cgil.Siamo stati appena convocati a un incontro dal consigliere Haymo Unterhauser e dal Ceo Maurizio Valfré – hanno riferito i sindacati – durante il quale sono state ribadite le previsioni della Risoluzione della Commissione Europea del settembre 2013, che indicavano la chiusura totale della banca”.Oggi sono 122 i dipendenti che compongono tutta la rete di filiali, 26 da Trieste a Gallarate. Il comportamento della banca è giudicato «inaccettabile» dal sindacato che convocherà un primo incontro entro 10 giorni nel tentativo di avviare una trattativa per cercare di capire il piano strategico e di negoziare gli ammortizzatori previsti dal settore credito, autofinanziati, che per contratto vanno attivati.