I GIOIELLI STROILI PASSANO NELLE MANI DEI FRANCESI

Continua il legame tra la Francia e i marchi italiani del lusso, o meglio la conquista da parte dei grandi nomi transalpini delle eccellenze tricolori. L’ultimo caso riguarda la catena di gioiellerie Stroili, un marchio che è presente lungo la penisola con 369 punti vendita. La Accesible Luxury – società controllata dalla Investindustrial di Andrea Bonomi (impegnato  nella battaglia persa per Rcs) e partecipata da 21Investimenti (Benetteon), Wise e NB Renaissance -, L Catterton (gruppo LVMH) e altri azionisti di minoranza “hanno raggiunto un accordo per la vendita di Stroili, brand italiano leader nel settore retail della gioielleria con un network di 369 punti vendita”. L’acquisizione dell’intero capitale di Stroili è stata realizzata da THOM Europe, holding di Histoire d’Or, il primo retailer nella gioielleria in Francia e leader di mercato in Europa con 572 punti vendita. In dieci anni Stroili ha quasi triplicato i ricavi, raddoppiato l’ebitda (margine operativo lordo) e il numero dei dipendenti, creando oltre mille nuovi posti di lavoro.