JUVENTUS, BILANCIO IN UTILE E COSI’ GUARDA AGLI STATES

“Dal punto di vista dei ricavi la struttura è solida con obiettivi precisi”. Lo ha detto il presidente della Juventus Andrea Agnelli in apertura dell’assemblea degli azionisti in corso allo Juventus Stadium. In particolare, Agnelli ha ricordato che la società bianconera ha continuato ad investire per allargare la base geografica specie verso Cina e America: “Sulla Cina abbiamo operato in ma­niera costante a partire dalla Supercoppa dello scorso anno  ed alcuni frutti sono visibili sul bilancio di quest’anno. Per l’anno prossimo speriamo di poter dare aggiornamenti sugli Stati Uniti simili a quello che diamo oggi sulla Cina”. Lo scorso 21 settembre il cda della società ha approvato il bilancio chiuso per il secondo anno consecutivo in utile (+4,1 milioni di euro) il bilancio della Juventus. L’esercizio 2015/2016 conferma dunque il miglioramento evidenziato negli ultimi anni e registra un fatturato di 387,9 milioni di euro. Al 30 giugno 2016 l’indebitamento finanziario netto ammonta a 199,4 milioni ed evidenzia un incremento di 10,5 milioni   rispetto ai 188,9 milioni del 30 giugno 2015 determinato tra l’altro anche dagli esborsi legati alle campagne trasferimenti (-40,2 milioni netti).