LE FERROVIE DELLO STATO COMPRANO I TRENI GRECI

All’indomani del disastro dei due treni in Puglia, la notizia suona quasi  come una beffa. Le ferrovie dello Stato italiano sbarcano in Grecia. In pratica le Fsi hanno acquisito la società greca di trasporto ferroviario Trainose. L’offerta economica è stata di 45 milioni di euro ed è stata valutata migliore rispetto a quella della concorrente russa Rzd, che aveva concorso per l’acquisizione insieme ad un gruppo di imprenditori greci. Renato Mazzoncini, amministratore delegato di Ferrovie dello Stato italiano, uno dei più apprezzati manager del settore, pioniere dell’alta velocità ferroviaria, ha ribadito che l’operazione rientra nel piano industriale che sarà presentato a settembre e fa parte del piano liberista che tende ad internazionalizzare il settore. Le ferrovie greche potranno usufruire del know how italiano e dell’esperienza maturata nel corso della sua storia. Ma non è questa l’unica novità.Il super manager renziano è riuscito a centrare un altro obiettivo con l’Iran. Il ministro Graziano Del Rio ed Abbas Ahmad  Akhoundi hanno firmato una dichiarazione congiunta per quanto riguarda l’ammodernamento della rete ferroviaria in Iran.