LIGABUE, FATTURATO AL TOP CON IL CATERING “ESTREMO”

Navi da crociera, piattaforme, traghetti: il Gruppo Ligabue Catering, nato a Venezia nel 1919, è uno fra i più importanti player nei servizi di approvvigionamento e ristorazione nel mercato marittimo e industriale, con una particolare vocazione per le comunità di lavoro che operano in siti estremi come le piattaforme di estrazione nelle distese oceaniche internazionali o nei deserti e nei comparti delle navi da crociera, i traghetti e i cargo commerciali.«Il 70% del nostro fatturato lo realizziamo all’estero – spiega il presidente, Inti Ligabue – e contiamo di chiudere l’esercizio 2016 con un fatturato di 300 milioni, contro i 271 dello scorso anno. Dobbiamo riconoscere il grande supporto che ci ha dato Sace nel 2012 attraverso il sostegno, con emissione di bond, ad un investimento rivolto alle navi da crociera. Il momento per noi era difficile ed aggravato dalle condizioni generali di credit crunch da parte degli istituti bancari».Il gruppo è presente in una quindicina di paesi di tutti i continenti fra cui aree come l’Angola, il Congo, l’Arabia Saudita, il Kazakistan, l’Algeria, il Perù e il Brasile.