MARSILIO VA AI DE MICHELIS Mondadori ha finalizzato la cessione al gruppo veneziano “E’ finita la vacanza iniziata nel 2000 con l’ingresso in Rcs”.

Arnoldo Mondadori Editore ha finalizzato tramite la controllata Rizzoli Libri, la cessione a Gem, che fa capo alla famiglia De Michelis, della partecipazione detenuta in Marsilio Editori, pari al 94,71% del capitale sociale. Lo ha reso noto la stessa Mondadori, precisando che il corrispettivo della transazione è pari a 8,9 milioni di euro «sulla base di un enterprise value in linea con il prezzo di acquisizione della stessa partecipazione nell’ambito dell’operazione Rizzoli Libri finalizzata lo scorso 14 aprile 2016; l’importo è inclusivo di una posizione finanziaria netta rettificata positiva pari a 1,3 milioni».ll gruppo veneziano che fa capo alla famiglia De Michelis ha precisato di aver acquistato dalla Arnoldo Mondadori il 51% del capitale sociale della Marsilio. Gem detiene ora il 94,71% della Marsilio, con il rimanente nelle mani della Fondazione di Venezia. «L’operazione con la Rcs – precisa Gem – è stata resa possibile per l’imposizione alla Mondadori dell’antitrust dopo che la casa milanese ha acquistato Rizzoli». «Per Marsilio – ha commentato Cesare De Michelis – è finita la vacanza iniziata nel 2000 quando la casa editrice era entrata nel gruppo Rcs libri».Il budget per l’esercizio 2016 di Marsilio Editori – conclude Mondadori – prevede ricavi per circa 9,4 milioni di euro con un ebitda di 1 milione di euro.