MEDIASET VUOLE IL PREMIUM Il Gruppo di Cologno Monzese ha chiesto il sequestro del 3,5% del capitale della società francese di Vincent Bollorè

Mediaset, come riporta Ra­diocor. ha depositato al Tribu­nale di Milano una istanza cautelare contro Vivendi per il caso Premium chiedendo il sequestro del 3,5% del capitale del gruppo francese detenuto come azioni proprie. E’ quanto confermano fonti vicine al gruppo di Cologno Monzese. L’udienza per discutere il ricorso è stata fissata per il prossimo 8 novembre. Il giudice si dovrà anche pronunciare sulla causa civile intentata da Med­iaset e Fininvest contro Vivendi per chiedere il rispetto del contratto di vendita di Premium siglato nell’aprile scorso.Il 3,5% di Viv­endi, oggetto dell’istanza cautelare di Mediaset, è uno degli asset compresi nell’accordo dello scorso aprile tra Cologno Monzese e il gruppo presieduto da Vin­cent Bollorè. L’a­ccordo vincolante prevedeva lo sc­ambio del 3,5% di Vivendi con il 3,5% di Me­diaset e il passaggio di Premium al gruppo transalpino. Lo scambio az­i­­on­ario sarebbe avvenuto a­pp­unto mediante l’utilizzo delle azioni proprie detenute dalle d­ue società. All’intesa siglata l’8 aprile non è poi seguito il com­pletamento dell’operazione c­he, secondo le previsioni, si sa­rebbe dovuto concludere entro la fine di settembre. Fino a questo momento Mediaset ha chiesto, attraverso la causa civile un risarcimento da 50 mi­lioni di euro per ogni mese di ritardo nell’adempimento dell’accordo da parte di Vivendi a partire dal 25 luglio.