UNIONCAMERE: NELLE COSTRUZIONI IL MATTONE È BLOCCATO

Nel secondo trimestre 2016, sulla base dell’indagine VenetoCongiuntura, il fatturato delle imprese di costruzioni ha registrato – per il secondo trimestre di seguito – una lievissima contrazione. In questo caso del -0,1%, leggermente superiore al trimestre precedente (-0,2%). L’analisi congiunturale sul settore delle costruzioni, promossa congiuntamente da Edilcassa Veneto e Unioncamere del Veneto, è stata effettuata su un campione di 600 imprese con almeno un dipendente. «La dinamica del fatturato delle imprese di costruzioni – commenta Giuseppe Fedalto, presidente di Unioncamere del Veneto – è in linea con i dati nazionali diffusi dall’Istat che hanno evidenziato una situazione ancora molto incerta». Crescite e cali dello “zero virgola” indicano solo una cosa: il mercato delle costruzioni nella nostra regione non decolla, soprattutto per quello che riguarda il mondo della piccola impresa. Anche dal punto di vista territoriale, si inizia a registrare un andamento diversificato tra aree e rispetto alla dinamica media: vanno decisamente meglio i mercati nelle province di Treviso (+1,7%), Verona e Belluno (+0,6%). Bene anche Rovigo che torna in positivo (+0,3%) dopo il calo dell’1% dello scorso trimestre, in calo Venezia (-0,2%) ma si contraggono soprattutto Padova (-1,1%) e Vicenza (-2,3%).