NUOVE SOTTOSCRIZIONI NETFLIX ORA DELUDE

Prima battuta d’arresto per la televisione in streaming su scala globale. Netflix  delude il mercato. Agli analisti infatti non bastano conti i linea con le stime né la crescita del giro d’affari. A preoccupare è il rallentamento nella crescita degli utenti per il trimestre in corso soprattutto negli Stati Uniti che è il mercato di riferimento. La tv fondata da Reed Hastings registra “solo” 2,5 milioni di nuove sottoscrizioni, 500mila negli Stati Uniti e 2 milioni nel resto del mondo. Numeri di tutto rispetto, ma pochi se confrontati a quelli mostrati nel trimestre concluso lo scorso 31 marzo: 6,74 milioni di nuovi spettatori a livello globale.In questo momento Netflix ha 81,5 milioni iscritti e circa il 45% risiede in America. A diversi analisti sta però venendo il dubbio che il modello di business, la prima tv in streaming su scala globale, possa davvero reggere. I numeri americani continuano a essere fondamentali, visto che gli iscritti negli Usa sono molto più redditizi che altrove. E a Wall Street sono anche preoccupati per altri due fattori: il ritocco in alto del prezzo dell’abbonamento che potrebbe arrivare a breve e l’aumento della competizione. Amazon ha lanciato Prime in abbonamento mensile senza il bisogno della sottoscrizione annualmente al servizio di offerte e spedizioni (che comprendeva anche il servizio video) della multinazionale di Bezos. Ed è evidente che nel giro di qualche mese potrebbe aggiungere al Paesi alla lista di quelli già raggiunti dal servizio che sono Stati Uniti, Inghilterra, Germania, Austria, India e Giappone.