OVS PUNTA SULLA SVIZZERA Ha lanciato un’offerta pubblica sul gruppo Charles Voegele.

Ovs punta sulla Svizzera. La società, partner con il 35% del consorzio Sempione Retail, ha lanciato un’offerta pubblica d’acquisto su tutte le azioni al portatore quotate del gruppo svizzero di retail, Charles Voegele, a un prezzo di 6,38 franchi per azione (premio del 2,1% rispetto alla chiusura di venerdì scorso) per un’offerta complessiva di 56,144 milioni di franchi (8,8 milioni le azioni Charles Voegele sul mercato) pari al cambio attuale a 51,3 milioni di euro. Il cda di Voegele, scrive MF,  ha già appoggiato l’offerta che è finalizzata al delisting del gruppo elvetico. Il periodo dell’offerta, soggetta al raggiungimento di una soglia minima di proprietà pari al 70% di tutte le azioni quotate al portatore di Charles Voegele, avrà inizio il 26 ottobre e terminerà il 23 novembre. “Abbiamo analizzato attentamente la rete e il merchandising di Charles Vogele e crediamo che nei Paesi selezionati, in particolare in Svizzera, Austria e Slovenia, la qualità delle location e la dimensione dei negozi siano interessanti e allineate agli standard Ovs “, ha sottolineato Stefano Beraldo, ad di Ovs , precisando che l’attuale posizionamento di Charles Vögele, un family brand, è simile a quello di Ovs  in termini di clientela.”Crediamo che i clienti saranno felici di vedere che nei negozi appena convertiti vi sarà una grande offerta per il mondo bambino e in generale un assortimento più completo e a prezzi più competitivi. Attraverso tale operazione, Ovs  punta ad accelerare il suo processo di internazionalizzazione in tre mercati limitrofi rilevanti”, ha previsto l’ad.