PAGINE SÌ: LE AZIENDE NEL SOCIALE VINCONO NEL BUSINESS

Pagine Sì! S.p.A. ha promosso una ricerca presso i propri Clienti volta a comprendere l’effetto delle attività per il sociale nelle aziende che fanno investimenti in comunicazione pubblicitaria. Pagine Sì!, infatti, è un punto di riferimento importante per le Piccole e Medie Imprese italiane: per oltre 50 mila di esse – numero in costante crescita – gestisce la comunicazione commerciale, contribuendo all’ampliamento e al consolidamento dei loro mercati di riferimento. “Gli imprenditori sono persone chiamate a prendere decisioni frequentemente, – dichiara Sauro Pellerucci, Presidente di Pagine Sì! S.p.A. – ed è opportuno che essi divengano ancora più protagonisti nel destinare i denari derivanti dalla loro attività d’impresa verso le iniziative benefiche che sentono più vicine ai loro credo”.“La consapevolezza che la prima opera sociale che l’imprenditore svolge è il  “saper fare impresa” – conclude Pellerucci – definisce la sua centralità in qualunque tentativo volto a creare la maggiore compattezza civile possibile”. La ricerca ha coinvolto 500 Piccole e Medie Imprese clienti di Pagine Sì!, dislocate sull’intero territorio nazionale.Il 56,7% delle aziende intervistate fa attività per il sociale.Il 41% delle PMI che fanno attività per il sociale ha dichiarato che il business nel 2016 andrà meglio del 2015, il 48% lo prevede in linea mentre solo il restante 11% in peggioramento.Tra le aziende che al momento non fanno attività per il sociale, invece, solo il 19% ha dichiarato che nel 2016 andrà meglio del 2015, il 43% lo prevede in linea, mentre ben il 38% lo attende in peggioramento.