PER I BOND ARGENTINI É TEMPO DI RIMBORSI

C’è tempo fino al 10 giugno 2016 per richiedere alle banche i rimborsi per i Tango Bond argentini ristrutturati dopo il fallimento di Buenos Aires. Il 21 aprile scorso è stato infatti firmato l’accordo tra i rappresentanti italiani della Task Force Argentina (TFA) e la Repubblica Argentina, per il rimborso degli obbligazionisti che nel 2001 hanno perso i propri risparmi a causa del default dello Stato sudamericano. L’accordo, che riguarda circa 50mila italiani, prevede la restituzione del 150% dell’investimento iniziale con la consegna delle obbligazioni alla Repubblica Argentina. Con l’accettazione della proposta, il risparmiatore autorizza il trasferimento delle obbligazioni per riceverne il contestuale rimborso, che verrà accreditato sul conto corrente collegato ai titoli. La somma verrà erogata nella valuta in cui è stato effettuato l’investimento: dollari Usa ed Euro. I fondi necessari sono già stati depositati presso un conto fiduciario vincolato presso la Bank of New York Mellon Corporation (BNY Mellon). “Adiconsum – ammette Davide Cecchinato, presidente dell’associazione veronese a tutela dei consumatori – ha invitato la TFA a prorogare i termini ma la richiesta purtroppo non è stata accolta. Invitiamo tutti i consumatori interessati a contattarci allo 045/8096934 per ottenere maggiori ragguagli e aiuto per affrontare i casi più critici”.