RANA GIRA A HOLLYWOOD L’imprenditore si veste da cowboy, da avvocato e offre un piatto di pasta. Con una lotteria Giovanni apre le porte di casa.

Prima è sbarcato con il prodotto – i tortellini e le specialità alimentari della casa – poi Giovanni Rana è piombato sulle tv di tutta America per il nuovo spot made in Usa della sua azienda. Una campagna pubblicitaria girata ad Ho­llywood, dove l’imprenditore veronese è ancora ‘one man show’, protagonista di una serie di gag improbabili ma divertenti: Rana che cerca di far assaggiare i tortelloni al cowboy del rodeo, vestito da avvocato che offre un piatto di pasta al detenuto in carcere, Rana volontario che offre i tortelli ai maratoneti. «Buon appetito, for you!» è lo slogan che ripete nel filmati girati negli studios di Los Angeles. E conclude ogni volta rivolgendosi ai consumatori Usa: «Venite a trovarmi a casa mia. Per davvero!».
In­somma il re dei tortellini ci mette la faccia ancora. Rana è approdato tre anni fa negli Usa, ed ha raggiunto un fatturato di 200 milioni di dollari. In America ha aperto uno stabilimento di 15mila metri quadrati, che a breve vedrà un raddoppio della superficie. Il progetto è sicuramente divertente e il prodotto una certezza, ma in più c’è anche un invito. Dice Giovanni Rana ai 323 milioni di americani alla fine di ogni avventura: «Venite a trovarmi a casa mia, per davvero!». E lo intende. Una lotteria farà aprire a Giovanni Rana le porte di casa sua a 300 ospiti americani, che conosceranno Verona, visiteranno lo stabilimento di San Giovanni Lupatoto e naturalmente incontreranno lui, ci mangeranno insieme ed impareranno anche qualche parola di dialetto veronese.