RCS, LE OFFERTE DI CAIRO E BONOMI SOTTO LA LENTE

Il corrispettivo dell’opa  lanciata lunedì scorso su Rcs da Investindustrial con l’appoggio di Pirelli, Mediobanca, UnipolSai e Diego Della Valle, “risulta a premio a tre, sei e dodici mesi”, prendendo come base temporale di calcolo le medie del titolo dal 13 maggio scorso.E’ quanto ha stabilito il cda della Rizzoli al termine della riunione di questa mattina. La proposta del fondo guidato da Andrea Bonomi risulta invece “a premio a tre e sei mesi e a sconto a dodici mesi”, calcolando le medie del titolo Rcs dall’8 aprile scorso, data in cui Cairo Communication ha comunicato la decisione di promuovere un’ops. Il cda mantiene comunque l’obiettivo di creare valore per Rcs nel migliore interesse di tutti gli azionisti, non trascurando alcuna opzione strategica e ha affidato a Roberto Tasca la valutazione di entrambe le offerte. Analogamente, un parere su Ops e Opa verra’ rilasciato anche dagli amministratori indipendenti.La riunione odierna, che aveva il compito di valutare l’opa promossa da Investindustrial, è stata presieduta da Teresa Cremisi poiché il presidente Maurizio Costa – ricoprendo a carica di amministratore non esecutivo e indipendente di Mediobanca – ha preferito assentarsi, così come Simone Simontacchi.