RIELLO CAVALIERE DEL LAVORO CON PIU’ DI MILLE DIPENDENTI Ha ottenuto la prestigiosa onorificenza come il padre Pilade

Pierantonio Riello è stato nominato Cavaliere del Lavoro dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Con il decreto, firmato il 1 giugno Pierantonio Riello ha ottenuto la prestigiosa onorificenza di cui anche suo padre, il Cavalier Pilade, fu insignito nel 1983. Nato a Venezia nel 1959, a soli 25 anni inizia la prima autonoma attività imprenditoriale. Nel 1987 fonda la Riello Elettronica, che rappresenta la prima vera sfida diretta al mercato nel campo della conversione dell’energia e, in particolare, della produzione di Gruppi Statici di Continuità (conosciuti con l’acronimo UPS, dal nome anglosassone Uninterruptible Power Supplies) apparecchiature elettroniche intelligenti che funzionano da riserva di energia in caso di black out della rete. Prodotti interamente made in Italy, caratterizzati da una elevata innovazione tecnologica sviluppata nei due Centri di Ricerca di Legnago (VR) e Cormano (MI) in partnership con alcune prestigiose Università italiane. Oggi il gruppo Riello Elettronica è presente in 80 paesi e conta più di 1000 dipendenti; nel 2017 ha raggiunto un fatturato consolidato di circa 260 milioni di Euro, un utile a doppia cifra percentuale ed una elevata capacità di autofinanziamento.