SE DOPO VOLKSWAGEN… ARRIVA RENAULT DI ACHILLE OTTAVIANI

Orribile. Speriamo non sia vera la freschissima notizia che dopo la Volkswagen anche Renault a­vreb­be taroccato le prestazioni dei motori diesel. Se anche la casa francese avesse mentito sulle emissioni di scarico allora dovremmo prepararci al peggio generale con un effetto domino. L’unica notizia certa è che agenti del settore repressione frodi hanno visitato diversi stabilimenti Renault. Con relativo crollo del titolo in borsa fino al 22 per cen­to. La casa francese parla di impossibile paragone con quanto accaduto in Volkswagen. C’è chi giura invece che Renault potrebbe essere presto costretta a provvedimenti di intervento molto simili a quelli della casa tedesca. Possibile che inquini oltre il dovuto senza aver dovuto ricorrere a dei software come ha fatto Volkswagen. Il contagio potrebbe allora diffondersi su altri marchi automobilistici. A farne le spese, come al solito, sono le persone. Se così fosse sarebbe la dimostrazione ancora una volta che la matematica, quando c’è di mezzo il business diventa un’opinione.