SIGNOR TOD’S HA PERSO MA ORA VUOLE CHIAREZZA

Diego Della Valle, uscito sconfitto nella partita Rcs , si fa sentire e con una nota chiede alle autorità competenti di essere rassicurato sul fatto che tutto si sia svolto nel rispetto delle regole. “Con riferimento alle offerte pubbliche lanciate per il controllo di Rcs , ai relativi esiti e agli eventi che li hanno determinati, nella mia qualità di azionista titolare di una partecipazione complessiva pari a circa il 7,3% del capitale di Rcs  richiederò a tutte le autorità competenti”, afferma il patron di Tod’s , “di essere rassicurato, e con me tutto il mercato, sul fatto che tutto si sia svolto nel rispetto delle regole”. “Mi auguro che venga analizzato ogni passaggio in modo vigile e dettagliatissimo e, vista l’imminenza delle scadenze della procedura in atto, con la necessaria rapidità”, prosegue Della Valle. “Solo quando ogni aspetto di questa vicenda sarà veramente chiarito, mi occuperò di come gestire in futuro i miei investimenti in Rcs “. Della Valle faceva parte, assieme a Mediobanca , Pirelli e Unipol , della cordata capitanata da Andrea Bonomi che aveva lanciato un’Opa su Rcs , risultata sconfitta dall’Opas di Urbano Cairo.