VEGAS … A CASAS! di Achille Ottaviani

Dopo quanto documentato dalla trasmissione Report di Milena Gabanelli, il presidente di Consob Giuseppe Vegas, può percorrere una sola strada a senso unico che lo porta fuori dalla Commissione Nazionale per le Società e la Borsa, centro di controllo e di vigilanza dei mercati finanziari. Gli errori commessi e soprattutto i complici silenzi nell’attività che deve svolgere nei confronti dei risparmiatori, in particolare di quei disgraziati che sono accollatile obbligazioni bancarie ad alto rischio  non può finire a “tarallucci e vino”. Vegas ha commesso errori gravissimi. Si è comportato in modo diametralmente opposto a quanto avrebbe dovuto fare.  Il presidente Consob urla all’indipendenza dell’autorità di vigilanza che proprio in parlamento ha voluto tale. Qui però non si tratta di autonomia, bensì di complicità palese con quegli istituti di credito che hanno beffato migliaia di risparmiatori. Non ci sono scuse e non c’è appello. Dopo l’affondo del ministro per lo sviluppo economico Carlo Calenda, Vegas deve solo fare  una cosa: la valigia e … andarsene … a casas!