VILLA CERTOSA, BERLUSCONI PRONTO A TAGLIARE I COSTI

Chiude in bellezza, scrive il Corriere, l’immobiliare di Barbara, Eleonora e Luigi Berlusconi, messa in liquidazione il 7 giugno dopo avere distribuito 5 milioni di dividendo ai tre figli più giovani dell’ ex premier. Chiude invece con una perdita di 1,1 milioni il bilancio 2015, appena depositato, dell’ Immobiliare Idra, la società di Silvio Berlusconi proprietaria, tra l’ altro, di Villa Certosa in Sardegna. La Bel Immobiliare dei tre figli aveva fatto cassa vendendo per quasi 38 milioni (7,5 di plusvalenza) alla famiglia di Baldassarre Monge, il re del cibo per cani e gatti, un grande immobile nel centro di Milano. Di fatto era l’ unico asset dell’ immobiliare che pochi giorni fa, dunque, è stata messa in liquidazione. La voce «terreni e fabbricati» indica per l’Idra una cifra di 367 milioni che contabilizza in modo assai prudente gli immobili di proprietà. L’anno scorso sono aumentate da 2 a 2,8 milioni le spese di manutenzione. Ma con il taglio dei costi complessivo la perdita «è stata di molto ridotta – è scritto nel bilancio firmato dal fedelissimo Giuseppe Spinelli – rispetto al 2014 (-3 milioni, ndr)».