VINO E BIODIVERSITY VERONESI PROTAGONISTI

Tre veronesi protagonisti dell’evento “Diventare amici della biodiversità”, che si aprirà  venerdì 1 aprile alle 17.30 da Ferrowine ( borgo Padova 101/A, Castelfranco Veneto, Treviso), che con i suoi oltre mille metri quadri di superficie espositiva è il wineshop più grande d’Europa. Ad aprire l’evento il convegno intitolato “In vino biodiversitas”.Spetterà ad un veronese doc, Stefano Cantiero, giornalista enogastronomico e conduttore di Vie Verdi, l’onore di moderare l’incontro, che può vantare tra i relatori importanti personalità e protagonisti del settore vitivinicolo italiano. Tra i protagonisti un altro veronese, Gianfranco Caoduro – ideatore del protocollo Biodiversity Friend; ma anche Alberto Coffele – titolare dell’azienda biologica Coffele di Soave (Verona). E poi Ivan Rapuzzi – titolare di Ronchi di Cialla, azienda che vanta il maschio Biodiversity Friend; Francesco Iacono – vicepresidente dell’azienda Arcipelago Muratori; Attilio Scienza – professore di Viticoltura presso l’Università di Milano; Alessandro Scorsone – sommelier e cerimoniere di Palazzo Chigi, nonché uno dei più celebri alfieri del vino sul grande schermo; Massimo Sagna – titolare dell’azienda omonima importatrice di vino.I prossimi appuntamenti in calendario verteranno su due prodotti locali e la loro biodiversità: il 27 maggio protagonista sarà l’asparago, mentre il 2 dicembre si parlerà di radicchio.