Zonin 1821 sbarca in scozia con un progetto di ospitalità Elemento centrale la Wine Library di cultura enologica

ZONIN1821, azienda vitivinicola leader a livello italiano e internazionale, festeggia l’apertura del The Wine House & Hotel 1821, l’innovativo progetto di ospitalità inaugurato i nel cuore di Edimburgo, in località Picardy. Nato dall’intraprendenza del ristoratore Sep Marini, il boutique hotel, situato in una splendida dimora in stile georgiano, vede la collaborazione del marchio veneto come brand esclusivo di settore, ed è composto da un accogliente ed elegante wine bar, un’interessante area business, una cocktail lounge e da quattro camere ispirate allo stile delle iconiche tenute italiane di ZONIN1821. Ad inaugurare questo innovativo concetto di accoglienza sono stati Sep Marini e il vicepresidente di ZONIN1821 Michele Zonin. “Con l’apertura del The Wine House & Hotel 1821 celebriamo oggi la nascita di un nuovo concetto alberghiero nella splendida città di Edimburgo – afferma Michele Zonin -. Con l’amico Sep Marini abbiamo voluto condividere con gli scozzesi e quanti visitano questa splendida città la nostra passione per il vino, offrendo ai nostri ospiti l’opportunità di immergersi nella tradizione enogastronomica italiana e di sentirsi parte della nostra famiglia”. Elemento centrale del Wine House & Hotel 1821 è il nuovo progetto di ZONIN1821: la Wine Library, un luogo di diffusione della cultura enologica progettato dal noto architetto Claudio Silvestrin. ZONIN1821 è oggi una delle più rilevanti aziende vitivinicole del panorama mondiale, con un valore della produzione che nel 2016 ha raggiunto i 193,3 milioni di euro e 9 tenute dislocate lungo il territorio italiano e una a Barboursville, in Virginia. Nel 2017 la Famiglia Zonin crea inoltre il brand di vini cileni Dos Almas, a dimostrazione del costante impulso conferito al processo di internazionalizzazione aziendale.